PROGRAMMI

 

Archivio articoli

  • 2019 (344)
  • 2018 (416)
  • 2017 (369)
  • 2016 (56)

Categorie articoli

La programmazione educativa e didattica si articola, in tre momenti: collegio, consiglio di classe, singolo docente.

Il Collegio dei docenti, anche nella articolazione per dipartimenti disciplinari e per assi , individua finalità, obiettivi, metodi, modalità di valutazione in relazione anche al contesto in cui si trova ad operare, in modo da progettare significative e reali risposte educative alle domande implicite ed esplicite degli alunni, articolando in tal modo le stesse finalità generali della nostra istituzione. In concreto, elabora il PTOF.
Sulla base di questo lavoro opera il consiglio di classe, che specifica e ritaglia per sé un ambito operativo collettivo (i viaggi di istruzione, la partecipazione a progetti d’istituto, la costruzione di specifici percorsi multidisciplinari, ecc.).
Ad esso si agganciano le programmazioni didattiche dei singoli docenti, che devono collegare il programma generale e la progettazione specifica tanto dell’istituto quanto della classe. Questo piano di lavoro annuale, formulato da ogni docente, e verificato in sedute collegiali di dipartimento, fornisce opportunità formative adeguate alle esigenze e potenzialità degli studenti, e favorisce lo sviluppo di una vita sociale, culturale ed affettiva ricca e soddisfacente per mezzo di una didattica che si connota pertanto come flessibile. Questo concetto di flessibilità viene ampiamente citato in tutta la normativa che riguarda l’autonomia scolastica (D.P.R. 275/99), e rappresenta quell’insieme di azioni scelte e deliberate collegialmente che consentono di allontanarsi da un’offerta formativa uniforme, statica e predeterminata. La programmazione disciplinare è pianificata in modo da favorire l’acquisizione, oltre che di conoscenze ed abilità, anche di competenze, al fine di trasformare gli alunni in individui che non solo sappiano, ma sappiano soprattutto essere.

I programmi, invece, rappresentano parte integrante della relazione finale classica, nella quale sono indicati genericamente gli obiettivi raggiunti, che molto spesso coincidono con il “programma svolto”.


 

PROGRAMMI 2018/2019

 

SEDE DI ARZANO

SCIENTIFICO

LINGUISTICO

SCIENZE UMANE

1ALS

1ALL

1ASU

1BLS

1BLL

1BSU

1CLS

1CLL

2ALS

2ALL

2ASU

2BLS

2BLL

2BSU

2CLS

2CSU

3ALS

3ALL

3ASU

3BLS

3BLL

3BSU

3CLS

4ALS

4ALL

4ASU

4BLS

4BLL

4BSU

4CLS

4CLL

 

SEDE DI GRUMO NEVANO

SCIENTIFICO

ARTISTICO

1ALS

1ALA

1BLS

2ALA

1CLS

3ALA

2ALS

4ALA

2BLS

2CLS

2DLS

3ALS

3BLS

3CLS

4ALS

4BLS

4CLS

4DLS