ORIENTAMENTO

Pagine

Categorie articoli

Archivio articoli

  • +2018 (79)
  • +2017 (369)
  • +2016 (59)

L’importanza dell’orientamento connesso alla scelta formativa e all’inserimento professionale dei giovani, assume, oggi, rilevanza particolare, anche in considerazione dell’aumentata possibilità di scelta offerta al singolo individuo da un contesto estremamente complesso e in rapida evoluzione. Non a caso, il Ministero della Pubblica Istruzione insiste molto proprio sulla pratica dell’orientamento, che va considerato come  attività istituzionale delle scuole di ogni ordine e grado e come parte integrante del processo educativo e formativo.

Se si considera nel suo complesso l’attività didattico-formativa del nostro Istituto, essa si presenta già intrinsecamente orientativa, in quanto valorizza l’interazione quotidiana tra docenti e allievi, che è essa stessa il momento più significativo di quel processo di orientamento e ri-orientamento che consente di far emergere negli studenti interessi e attitudini. Tuttavia il nostro Liceo prevede specifiche attività di orientamento, sia in entrata che in uscita.

L’orientamento in ingresso coinvolgerà gli studenti delle classi 3^ medie e i loro genitori per tutta la durata dell’anno scolastico, attraverso la partecipazione a specifici incontri promossi dalle singole scuole del territorio (Arzano, Grumo Nevano, Casavatore, Melito, Frattamaggiore). Oltre a ciò verrà divulgato materiale pubblicitario del nostro istituto, sarà disponibile uno sportello orientativo per consigli individualizzati,  nonché incontri di orientamento in situazione. Di particolare importanza l’organizzazione di giornate di open day presso il nostro liceo, in cui genitori e alunni di 3^ media potranno incontrare docenti e studenti del liceo per ricevere informazioni e visitare i locali e le strutture. Per incrementare i rapporti con il territorio il nostro liceo s’impegna a promuovere le iniziative di raccordo tra le diverse presenze istituzionali del territorio stesso, a far conoscere all’esterno della scuola il nostro PTOF; a partecipare a riunioni e manifestazioni promosse dai Comuni di Arzano e Grumo Nevano, a collaborare con i docenti referenti PTOF delle scuole medie del territorio e a organizzare eventi aperti alla popolazione scolastica ed extra-scolastica.

L’orientamento in entrata, che riguarda soprattutto gli alunni delle classi prime, è volto a:

  • migliorare il rapporto tra l’allievo e l’istituzione scuola;
  • ridurre l’inevitabile disagio iniziale dell’alunno, in contatto con un ambiente assolutamente nuovo
  • favorire la conoscenza del nuovo ambiente e delle sue regole
  • far conoscere l’identità culturale dell’Istituto e le finalità del percorso educativo prescelto.

Esso si concretizza:

  • nell’incontro con gli studenti degli ultimi anni per scambio di esperienze;
  • nella visita ai locali della scuola, eventualmente con la collaborazione degli alunni delle ultime classi;
  • nella acquisizione di informazioni relative agli orari e ai servizi che l’Istituto offre;
  • nella illustrazione del P.T.O.F. alle famiglie;
  • nel contattare le scuola medie del distretto, fornendo materiale utile all’orientamento;
  • nella realizzazione, ove possibile, di progetti di continuità con le scuole medie del territorio.

L’orientamento in uscita è volto a:

  • Attivare un monitoraggio efficace sul successo universitario dei nostri alunni
  • Promuovere incontri con i rappresentanti del mondo universitario
  • Organizzare analisi e simulazione dei test d’ingresso alle varie facoltà.

L’orientamento in uscita, che interessa gli alunni delle classi quinte, si carica anche di una forte valenza sul piano sociale, perché pone al centro dell’attenzione il delicato rapporto individuo-realtà circostante e perché impone una riflessione al giovane che stia per inserirsi nel mondo del lavoro, invitandolo ad una mediazione tra le proprie aspirazioni ideali, il proprio potenziale e le reali possibilità di crescita che possono effettivamente essergli offerte dal mondo esterno.

Quest’anno l’orientamento in uscita, così come indicato nel Piano di Miglioramento  e previsto dalla legge 107 prevederà non solo attività che consentano di informare gli studenti della articolazione e delle finalità dei vari corsi universitari per renderli consapevoli delle proprie future scelte di studio (Orientamento universitario), ma anche percorsi che abbiano lo scopo di far riflettere gli studenti sulle competenze acquisite e sulle attitudini maturate per sviluppare processi di scelta consapevoli.

Al termine dei percorsi di orientamento  gli studenti dovranno :

  • aver acquisito una buona conoscenza:
  1. di sé in rapporto ad attitudini, capacità, interessi, atteggiamenti, caratteristiche personali;
  2. delle diverse opportunità formative;
  3. delle dinamiche più significative dell’innovazione in atto nel mondo del lavoro con particolare attenzione al contesto territoriale
  • .essere in grado di:
  1. valutare la congruenza fra il proprio bagaglio culturale e le richieste delle facoltà universitarie;
  2. saper sviluppare la capacità progettuale.
  • utilizzare gli strumenti di ricerca attiva, ovvero :
  1. sapersi orientare tra i diversi canali per la ricerca lavoro;
  2. essere in grado di redigere correttamente il curriculum vitae formato europeo;
  3. saper scrivere una lettera di presentazione;
  4. conoscere le tecniche di comunicazione e le modalità di presentazione più efficaci per sostenere un colloquio di lavoro.
  5. autovalutarsi per la costruzione di un obiettivo professionale e formativo.

 

PER CHIARIMENTI O INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ORIENTAMENTO CI SI PUO’ RIVOLGERE AI DOCENTI RESPONSABILI, LE FUNZIONI STRUMENTALI PROFF.

CESARINA MANGIACAPRA (cesarinamangiacapra@liceogiordanobruno.gov.it)

CONCETTA GALANTUOMO (concettagalantuomo@liceogiordanobruno.gov.it)

Condividi sui socialShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn